Home
            
           Progetti
     
     Chi siamo
        
Contatti
C'è un nuovo lavoro!
( 1996 - pulp - 3'24'' )
Soggetto e Regia: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli, Giovanni Scalambra
Montaggio: Giovanni Scalambra, Matteo Merli
Interpreti: Matteo Merli, Denni Neri, Alex Melato
Festival:
Sinossi: Due killer professionisti si divertono a mettere in scena un macabro siparietto, percallentare la solita routine.
Galleria immagini

La Caduta
( 1997 - surreale - 6'1'')
Soggetto e Regia: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Scalambra, Matteo Merli
Interpreti: Denni Neri, Giovanni Scalambra , Mauro Bonamici
Festival:
Sinossi: Un ragazzo sente per radio una pericolosa fuga di due rapinatori, e nel suo solito percorso naturalistico s'imbatte in loro e fugge. Da quel momento la sua vita cambierà per sempre.
Galleria immagini

L'attesa
( 1997 - drammatico - 4'41'' )
Soggetto e Regia: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Scalambra
Interpreti: Matteo Merli, Greta Sala
Festival:
sinossi: Un giovane appassionato di arte è talmente intrigato da un quadro che gli sembra di vedere una ragazza nel museo. Incuriosito, vuole scoprire se ciò che vede è un illusione o la realtà. La risposta è in ciò che vogliamo vedere.
Galleria immagini

La Condanna
( 1997 - surreale - 7'22' )
Soggetto e Regia: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Scalambra
Interpreti: Giovanni Scalambra, Greta Sala
Festival:
Sinossi: Il senso morboso della possessione diventa una caccia a nascondino. Un gioco ossessivo trascina una giovane coppia nei vortici segreti di una verità inconfessabile.
Galleria immagini

Interruzioni D'Amore
( 1998 - drammatico - 8'36'' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Scalambra
Interpreti: Alex Melato, Greta Sala, Giovanni Scalambra
Festival:
  • 7° Video Festival di Canzo
  • Fuori Concorso al San Giò Video Festival 1998
  • Fuori i corto 1999
  • 3° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2001
  • Serata del corto al Porter Pub (VT) 2006

Sinossi: Un uomo solo vaga senza meta per le vie della città desolata. Al suo passaggio, segue il rincorrersi di una coppia che sta per dividersi per sempre.
Galleria immagini

Lambulante
( 1999 -  mystery - 9'27'' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Maurizio Cantuti
Montaggio: Maurizio Giglioli
Interpreti: Matteo Merli, Greta Sala, Denni Neri
Festival:
  • 8° Video Festival di Canzo
  • 4° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2002
  • Fuori i corto 1999 

Sinossi: Un assicuratore è perseguitato da una strane visioni che trasforma la sua vita in un delirio inestricabile.
Galleria immagini

La Camera Oscura
( 2000 - mystery - 3'56'' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Scalambra
Interpreti: Denni Neri, Alex Melato
Festival:

  • 9° Video Festival di Canzo
  • 4° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2002
  • Panza Corto 2006
  • Serata del corto al Porter Pub (VT) 2006

Sinossi: Sabato mattina: un uomo rivive l'incubo del suo omicidio in un palazzo oscuro.
Galleria immagini

Sogni di Carta
( 2001 - mystery - 8'44'' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Maurizio Meschiari
Interpreti: Alex Melato, Cristian Pacella
Festival:
  • In concorso ( anteprimaannozero ) film festival 2001 di Bellaria Igea Marina
  • 10° Video Festival di Canzo
  • 4° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2002
  • Arese in Corto 2005
  • In concorso a Corto Left 2006

Sinossi: Un ragazzo vive da solo circondato dalle sue figure di carta. Un giorno la foto di Jim Morrison gli parla e gli dice di uscire a fotografare nuovi soggetti. In un luogo molto particolare, il giovane incontra uno strano tipo che cambierà il suo destino.
Galleria immagini

Incanto Nero
( 2002 - drammatico - 7'3'' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Maurizio Meschiari
Musiche: Tempo De Mal con la partecipazione di Cristian Pacella
Interpreti: Sandro Poli, Sara Gozzi
Festival:
  • 12° Video Festival di Canzo 2002
  • 5° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2003
  • Panza Corto 2006

Sinossi: Un giovane si ferma per un guasto all'auto in una zona di provincia. In cerca di aiuto, s'imbatte una giovane donna vestita in nero, che lo conduce verso un tragitto tra la vita e la morte.
Galleria immagini

Distanze
( 2002 - videoclip - 4'58'')
Regia: Matteo Merli
Soggetto: Dido
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Giovanni Malavasi, Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Malavasi
Musiche: Tempo De Mal
Interpreti: Dido, Matteo Amadei, Giovanni Malavasi, Giorgia Maccaferri
Festival:
  • Panza Corto 2006
  • 8° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2006
  • In concorso Orbassano Film Festival 2006
  • In concorso Ogliastra Film Festival 2006
  • Video in the air 2007
  • In concorso al 4° Festival di Cortometraggio Riviera di Gallura Premio "Pellicola del Corallo" 2007
  • In concorso a Today i'm short 2007

Sinossi: Un uomo aspetta il treno, mentre i frammenti della memoria lo trasportano tra le immagini di una presenza femminile distante da troppo tempo.
Galleria immagini

La Mantide
( 2003 - horror - 8' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli
Montaggio: Giovanni Malavasi
Interpreti: Sandro Poli, Sara Gozzi
Festival:
  • Fuori concorso alla prima edizione del Joe D'Amato Horror Festival 2003
  • In concorso a Corto…in genere di Castel San Pietro 2003
  • 6° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2004
  • In concorso al 3° Festival dei corti di Dosolo (MN) 2006
  • In concorso a Corto Left 2006
Sinossi: Un ragazzo si aggira sanguinante per le vie di una cittadina. Stacco. Il ragazzo delira in preda alla perdita di sangue, ossessionato dalla visione di una donna in nero. Flashback. Il ragazzo si trova con la scatola in mano in una cabina telefonica e fissa un appuntamento con una sconosciuta. Stacco. Il ragazzo arriva nei pressi di un edificio isolato e incontra la dama in nero. Sogno o realtà?
Galleria immagini

In Fondo Agli Occhi
( 2005 - drammatico - 13'15'' )
Regia: Matteo Merli
Sceneggiatura: Matteo Merli
Fotografia: Alessio Valori
Montaggio: Marco Gianstefani
Fonico: Giulio Severo
Trucco: Ilaria "Sipi" Capelli
Musiche: Lorenzo Brutti
Foto di Scena: Luca Merli
Interpreti: Vincenzo Ruocco, Irene Guadagnini
Festival:
  • In concorso a CortoVisione 2005
  • In concorso a O'Curt 2005
  • Fuori concorso a Santena Corto Film Festival 2005
  • In concorso Cortocittà 2005 
  • In concorso Città dei Corti 2005 
  • In concorso Arti Visive - festival Pontino del cortometraggio 2005
  • Tra i cinque finalisti del Preturo Corto Film Festival 2005 
  • In concorso a -15 Pensa Corto 2006
  • In concorso a Ciak Valnerina in corto 2006
  • In concorso al 5° Reggio Film Festival 2006
  • In concorso Cinetraurma 2006
  • Tra i sette finalisti della 3°Festival Nazionale del cinema amatoriale  2006
  • 8° festival cinematografico amatoriale e semiprofessionale di Abetone 2006
  • In concorso Emozioni Film Festival 2006
  • In concorso Corto al castello 2006
  • In concorso Corto in valle 2006
  • In concorso Milazzo Film Festival 2006
  • In concorso Lago Film Fest 2006
  • In concorso Festival Videocorto Nettuno 2006
  • In concorso Festival internazionale del cortometraggio Dalla parte del corto 2006
  • In concorso a Jalari in corto 2006
  • In concorso a Corto in testa 2006
  • In concorso alla II Edizione del Cine Video "Premio Perini 2006"
  • In concorso Per un pugno di corti 2006
  • In concorso Orbassano Film Festival 2006
  • In concorso Festival nazionale del cortometraggio Yasujiro Ozu 2006
  • In concorso Bassa in corto 2006
  • In concorso Obiettivo corto 2006
  • Fuori concorso Mitreo Film Festival 2006
  • In concorso Ogliastra Film Festival 2006
  • In concorso a Hypergonar - Fest Corto Reggio Calabria 2006
  • Contrometraggi V edizione 2007
  • In concorso al Festival del cinema indipendente di Foggia VI edizione 2007
  • Fuori concorso a Tv in corto 2007
  • In…corto circuito 2007
  • In concorso a La tela di Penelope 2007
  • Fuori i corto 2007
  • Una finestra sull'Arte Palagonia(CT) 2007
  • In concorso a Un ciak a Roggiano 2007
  • In concorso alla 2° edizione Festival del cinema invisibile 2007
  • Fuori concorso a Corto Siracusano Film Fest 2007
  • In concorso a Immagini a confronto 10° edizione 2007
  • In concorso al 4° Festival di corti di Dosolo (MN) 2007
  • In concorso Latuatelevisione.it 2007
  • In concorso Cortorino 2007

Premi: Miglior fotografia e menzione speciale premio Troisi alla fotografia e terzo posto come migliore interpretazione femminile al Festival Videocorto Nettuno 2006. Miglior corto nazionale e miglior attore e attrice a Un ciak a Roggiano 2007. Primo posto al 4° Festival di corti di Dosolo (MN) 2007

Sinossi: La storia di un incontro protratto a visione permanente di un amore indissolubile che lega i protagonisti attraverso il passato, in un ricordo di indelebile forza.
Galleria immagini
Locandina

Extra Terrestre
( 2008 - documentario - 5'36'' )
Regia: Matteo Merli
Fotografia: Matteo Merli, Stefano Sgarbi
Montaggio: Stefano Sgarbi
Fonico: Stefano Sgarbi, Stefano Zeloti
Musiche: Ibrida Malez
Interviste: Andrea Cattabriga
Festival:

  • In concorso a Cittàinvisibile nei percorsi d'arte Arterie 2008
  • Festival del documentario Città del sole 2008
  • In concorso A corto di idee 2008
  • Expressioni 2008
  • In concorso a Jalari in corto 2008
  • In concorso a Il giardino dei corti 2008
  • In concorso a Indyvision 2008
  • In concorso a Ipogeo film festival 2008
  • In concorso a Immagini a confronto 2008
  • In concorso al 5° Festival di corti di Dosolo (MN) 2008
  • In concorso a O'Curt 2009
  • In concorso al Film festival corto corrente 2009
  • In concorso al Premio cinematografico Palena 2009
  • Rassegna di cortometraggi SteNik 2010

Premi: Primo premio a Cittàinvisibile nei percorsi d'arte Arterie 2008 indetto dall'associazione Zero3project di Campogalliano ( Mo )

Sinossi: Una serie di interviste rivolte ai venditori di strada nella città di Bologna diventa il riflesso di un incontro possibile/impossibile tra chi vive in due realtà distanti, rivelando chi è l'extra terrestre di oggi: loro o noi?
Galleria immagini
Locandina

Le due finestre
( 2008 - drammatico - 12' )
Regia: Chiara Rainer
Sceneggiatura: Chiara Rainer
Fotografia: Alessio Guerra
Operatore di ripresa: Milo Busanelli
Montaggio: Marco Maselli, Chiara Rainer
Fonici: Mirko Fabbri, Marco Parollo, Alessio Fornasiero
Musiche: Christian Rainer
Scenografia: Paolo Sebastiano Lanzi
Produttore esecutivo: Matteo Merli per Arkadin Pictures
Interpreti: Patrizia Spada, Andrea Albertazzi, Valerio Righetti
Festival:
  • In concorso a International short film festival Detmold 2009
  • In concorso al Salento international film festival 2009
  • In concorso al Tehran 14th International Short Film Festival 2009

Sinossi: Aurora vive sola, passando le notti alla scrivania. Chiuso nel suo studio, Renzo dipinge volti. Un bambino lasciato a se stesso vaga per strada. Una notte, un rumore sordo interrompe i loro silenzi e segna le loro vite.
Galleria immagini
Locandina
Cartella stampa
Press-book
Distribuzione

Tellurica - Racconti dal Cratere
( 2012 - drammatico - 1:20',26'')
Regia: Francesco Barozzi, Carlo Battelli, Roberto Cavana, Giuseppe Ferreri, Domenico Guidetti, Marco Maselli, Mirco Marmiroli, Emanuele D'Antonio, Corrado Ravazzini, Nicola Xella
Sceneggiatura: Francesco Barozzi, Carlo Battelli, Milo Busanelli, Alessio Iarrera, Giuseppe Ferreri, Luca Speranzoni, Davide Maffei, Marco Maselli, Ye Yan, Fabrizio Romeo, Mirco Marmiroli, Emanuele D'Antonio, Corrado Ravazzini, Nicola Xella
Fotografia: Nicola Xella, David Becheri, Valerio Barbati, Fabrizio Romeo, Daniele Marconcini
Montaggio: Francesco Barozzi, Domenico Guidetti (montaggio post & FX), Carlo Battelli, Fausto Montanari, Nicola Xella, Roberto Cavana, Giuseppe Ferreri, Fabrizio Romeo, Mirco Marmiroli, Gianluca Meassi (montaggio post & FX).
Fonici: Domenico Guidetti (presa diretta e fonico), Roberto Gozzi, Emanuele D'Antonio (fonico), Alessandro Barbieri, Alberto Irrera (Audio in presa diretta e Sound design), Stefano Artini (Audio in presa diretta e Sound design), Jerry Valente, Sebastiano Donelli
Musiche: Luca Perciballi, Mario Mazzoli, Fabrizio Klam "Complotto", Jerry Valente, Mattia Nicolini, Marco Dieci
Scenografia: Emanuele D'Antonio, Claudia de Sanctis, Cristina Meglioli
Costumi: Luna Malaguti, Tamara Tassinari
Trucco: Basia Olejniczac, Valentina Pinna
Da un idea di: Matteo Merli ( Arkadin Pictures ), Nicola Xella, Francesco Barozzi, Giusepe Sepe
Interpreti: Beatrice Schiros ("Anniversario"), Roberto Herlitzka ("Anniversario"), Francesca Turrini ("Anniversario"), Giuseppe Sepe ("Anniversario", "Shell Shocks Radio", "Happy Birthday Rovereto"), Domenico Guidetti ("Anniversario", "You had to be there"), Luca Speranzoni ("Anniversario"), Irene Guadagnini ("Shell Shocks Radio"), Filippo Mazzarello ("Lettere dal fronte"), Tamara Tassinari ("Lettere dal fronte"), Alessandro Cavana ("Lettere dal fronte"), Luca Lunghini ("Lettere dal fronte"), Eleonora Giovanardi ("404 Time not found"), Piergiuseppe Francione ("404 Time not found"), Marco Marzaioli ("You had to be there"), Elisa Belli ("You had to be there"), Monica Amaduzzi ("You had to be there"), Graziano Nicoli ("You had to be there"), Matteo Pizzirani ("You had to be there"), Francesco Sessini ("You had to be there"), Luca Del Regno ("You had to be there"), Ye Yan ("Wang"), Sergio Sabia ("Il respiro del Gigante"), Marco Alterio ("L'occasione"), Susanna Ferretti ("L'occasione")

Sinossi: Dieci storie che ripercorrono il dramma del terremoto con gli occhi di chi l'ha vissuto dall'interno. Dieci punti di vista diversi per ricordare gli eventi del maggio 2012, riuniti in un film collettivo.

"Anniversario"
Una telefonata improvvisa strappa una donna al lavoro di sgombero tra le macerie di un casa. La donna attraversa un paese fantasma, tra crepe, crol-li e lavori in corso alla ricerca di qualcuno che sembra introvabile. Uno scorcio tra le emozioni di chi ha perso tutto durante i terremoti del 2012 e proprio dai luoghi familiari e vuoti, attende di riprendere a vivere.

"Shell Shocks Radio"
Nell'immediato post terremoto, un uomo come tanti, non riesce a recuperare la propria routine: vive in macchina, tra espedienti e accorgimenti silenziosi, nella perenne attesa della prossima scossa pronto a seguire la via di fuga più vicina. Ma la vita va avanti, lentamente, come le partite di calcio e le piccole passioni che lo strappano alla solitudine dello shock post traumatico.

"Lettere dal fronte"
Il terremoto raccontato attraverso gli occhi di un bambino che immagina una guerra in corso, durante la quale gli amici, la famiglia, e tutti i luoghi che conosce sono sotto assedio facendo del bambino stesso il protagonista involontario di una cronaca candida e trasparente degli scenari post scosse vissuti in un comune dell'Emilia.

"404 Time not found"
Eleonora e Matteo condividono spazio e tempo la sera della prima scossa. Insieme compiono i passi di una danza che si conosce, dando luogo alla creazione di un rituale di cui forse non si ha piena coscienza.

"You had to be there"
La frase "ci dovevi essere dentro per capire" è stata ripetuta varie volte nelle diffusioni mediatiche dopo i recenti terremoti in Italia. Ed è proprio attraverso lo sguardo degli abitanti di un territorio emiliano che viene raccontato un terremoto, ad anticipare le scosse in Emilia, ovvero quello della notte del 6 aprile 2009 a L'Aquila. Riusciamo oggi, a immaginare com'è vivere il terremoto?

"4:04"
Il corto nasce dall'immagine di una donna di mezza età che in un istante preciso, alle 4:04 di una notte, in pochi attimi, vede cadere a pezzi tutto quello che ha. Guarda fisso nel vuoto davanti a sé, dietro di lei gli oggetti in casa cadono. Un flusso di immagini e suoni legati alla sua vita e a quel luogo, tra visioni di ricordi nel passato, e nel futuro. Il corto è realizzato con la tecnica dell'animazione.

"Wang"
La storia di Wang è di quelle che non vengono mai raccontate. Una storia che ne racchiude altre, dove le giornate sono composte da piccoli gesti ripetitivi. Wang è una di quelle persone che ignoriamo incrociandole per strada, di quelle che consideriamo troppo diverse perché originarie di luoghi fin troppo lontani. Ma Wang è più simile a noi di quanto il volto non riesca a mostrare. Wang ha conosciuto il terremoto.

"Il respiro del Gigante"
Un uomo, in viaggio, tra la Natura e gli eventi. Un momento di riflessione, sul terremoto e sul rapporto che l'Uomo ha stabilito con la Natura. Come un sogno al risveglio o una premonizione ad occhi aperti.

"L'occasione"
Una coppia rientra a casa dopo un breve viaggio. Dalla vacanza hanno portato un souvenir, una bottiglia di buon vino per un'occasione speciale. Ma qual'è "l'occasione"? Il momento giusto non sembra arrivare mai. La risposta potrebbe essere nel presente. Tratto da un episodio realmente accaduto, raccontato sul blog di Antonio Borelli.

"Happy Birthday Rovereto"
Rovereto due anni dopo il sisma. C'è uno scarto profondo tra ciò che è e ciò che dovrebbe essere. Ed è esattamente lo spazio che separa il reale dall'irreale dove appare l'immagine di un clown a unire realtà e aspettative.
Locandina
Trailer




Progetti