Home
            
           Progetti
     
     Chi siamo
        
Contatti
Arkadin Pictures , nasce dall'esperienza nel campo del cortometraggio e del videoclip della Arkadin Production, che dopo un arco di dieci anni e ben dodici lavori all'attivo, si è evoluta in un nuovo soggetto produttivo, con l'obiettivo di far nascere uno studio creativo libero nel realizzare e promuovere opere filmiche nei diversi formati, dal lungometraggio al documentario.

Il passo successivo e creare una sinergia con giovani creativi e associazioni volenterose per  sviluppare idee, soggetti e sceneggiature, consentendo di ottenere un prodotto audiovisivo originale.
Lo scopo è quello di proporre sul mercato opere che possano avere uno sbocco distributivo, consolidando un avvenire per chi vuole operare in campo cinematografico senza compromessi.

Fondata agli inizi del 2001 da Matteo Merli, dopo quasi sei anni di lavori auto-prodotti con il
collettivo G.A.C. ( gruppo anarchico cinematografico ), Arkadin Production si trasforma in una nuova formula produttiva, aperta ad ogni persona operante nel mondo del cinema o desideroso di entrarvi, per costituire un nuovo modello esecutivo.

Le  attività principali sono:
  • Attivare una sinergia con registi e sceneggiatori esterni alla nostra realtà, che possano proporre idee e storie innovative.
  • Promuovere e realizzare le nostre opere in formato digitale, adeguandoci ad una flessibilità di lavoro e di realizzazione vantaggiosa.
  • Costituzione di un database interno di profili tecnici che collaboreranno al nostro soggetto produttivo.


Matteo Merli
Regista - sceneggiatore - produttore
matteomerli@arkadinpictures.com

Sono nato a Mirandola nel 1974 dove attualmente risiedo.Nel 1995 ho creato insieme ai miei amici il G.A.C.: gruppo anarchico cinematografico che ha all'attivo una quindicina d'opere alcune delle quali hanno partecipato a diversi festival del cortometraggio.
Il 1997 per me è stato importante perché ho realizzato il primo corto in digitale, avvalendomi di un gruppo di  tecnici audio e video che mi permettono di ambire a nuovi progetti realizzativi. Nei miei corti ho sperimentato diversi linguaggi e forme di riprese, perché la mia volontà è di esprimermi in qualsiasi campo che riguardi l'immagine.
Ho collaborato al sito di Stradanove dal 1997 al 2012, seguendo la pagina di cinema, con: recensioni, interviste e reportage dai festival di Torino, Locarno, Udine, Bergamo e Venezia; e dal 2004 scrivo per il sito Scanner, che insieme a Stradanove rappresenta i due siti italiani più importanti per quanto riguarda il mondo dei giovani.  Dal 2006 al 2014 ho scritto anche per Alcinema.org. Dal 2001 al 2004  sono stato un iscritto dell'associazione culturale LEGGER-MENTE, che si occupava di una rivista bimensile Castello di carta e di diversi eventi collaterali. Ho da poco ultimato la sceneggiatura del mio primo lungometraggio. Fondatore dell'Arkadin Pictures nel 2005. Ideatore del festival di soggetti e sceneggiature via web INDIPENDENTEMENTE svoltosi in tre edizioni: 2009,2010,2011. Nel 2012 ha fondato il Collettivo Sisma Emilia insieme ad altri registi e operatori del modenese per realizzare il lungometraggio Tellurica.

…………………………………………Filmografia…………………………………………………

1996  C'è un nuovo lavoro!
1997  La caduta
1997  L'attesa
1997  La condanna
1998  Interruzioni d'amore
1999  Lambulante
2000  La camera oscura
2001  Sogni di carta
2002  Incanto Nero
2002  Video clip Distanze for the band Tempodemal
2003  La Mantide
2005  In Fondo Agli Occhi
2008  Extra Terrestre
2008  Produttore esecutivo Le Due Finestre
2014  Produttore associato e ufficio stampa  Tellurica


Alessio Iarrera
Soggettista - sceneggiatore - scrittore - critico cinematografico

Nasce a Mirandola nel 1974. Fin da bambino si appassiona alla scrittura scrivendo piccole poesie. Nel 1994 da alle stampe Poesiario, una raccolta di poesie giovanili scritte in forma di diario. Ma la sua vera vocazione è scrivere per lo schermo. Ha soltanto sette anni quando vede per puro caso un film di Dan Curtis alla televisione ed è subito amore a prima vista per il cinema. Iarrera scrive racconti di genere spaziando dalla fantascienza all'horror, dal thriller al noir. L'ambientazione è quasi sempre italiana. Laureatosi in Giurisprudenza nel 2002, successivamente ha frequentato i corsi on-line della Scuola Holden di Torino e de IlSegnalibro di Roma dove ha conosciuto ed è diventato amico della scrittrice, soggettista e sceneggiatrice Marzia G. Lea Pacella e dello sceneggiatore, produttore e regista Bruno Fontana. Il suo racconto Cater è stato pubblicato a livello nazionale nell'antologia edita da Magnetica Edizioni nell'ambito del concorso letterario Gatti dal Buio. Con la sceneggiatura de I giorni perduti adattamento dell'omonimo racconto di Dino Buzzati ha vinto l'edizione del Bassascript 2007. Il racconto Baita n. 66 è comparso nella prestigiosa rivista telematica Progetto Babele di Marco Roberto Capelli. Attualmente ha finito di scrivere il romanzo di fantascienza Genialoid oltre a parecchi racconti che sono stati inviati a vari concorsi letterari. E' moderatore del sito Scrivere della De Agostini e Scuola Holden collegato all'omonimo corso per aspiranti scrittori. Fa parte anche dell'Associazione Scrittori in Movimento (A.S.I.MOV.)


Davide Aicardi
Sceneggiatore - soggettista

Davide Aicardi scrive per cinema, tv e fumetto.
Ha una sceneggiatura per lungometraggio opzionata: Famila! ( in sviluppo con Giovanni Robbiano per CEM/BLUE FILM, Roma ).
Giovanni Ziberna ha diretto Di messer Cavè, l'artista, e del console benefattore suo ( titolo definitivo Nemesi ), secondo cortometraggio sceneggiato e sostenuto dalla produzione CEM di Roma.
Collabora con Film Commision Italian Riviera ( per cui ha anche realizzato cd-rom e seguito più edizioni del Festival di Cannes ).
Ha esperienza nel filmmaking con produzioni italiane e francesi, a vario titolo - dall'organizzazione alle riprese ( tra cui il docu Wharol non visto ), dalla sceneggiatura alla regia
( il corto L'assassinio di Via Lombroso ), dal montaggio al suono.
Di recente, come membro di Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, ha collaborato al montaggio per la Rai dei mediometraggi Attese e Fisionomie.
Ha firmato la sceneggiatura del fumetto Studio 69 ( Medicina Nucleare in ristampa per  Nicola Pesce Editore ), il soggetto del Martin Mystere intitolato Il nome segreto dell'urbe ( Sergio Bonelli Editore ). Attualmente impegnato nella stesura dei soggetti e delle sceneggiature per i fumetti Wrestlers ( WLF Publishing ) e Pierino ( Rusconi Libri ) entrambi prodotti dall'agenzia Winner di Milano.
Sta collaborando alla creazione di nuovi personaggi per diverse case editrici, al progetto Oniricon per Kinder Ferrero, sta scrivendo per i disegni di Ivo Milazzo una graphic novel per il mercato francese, nuovi soggetti per  Martin Mystere, un radiodramma per la radio svizzera, la sceneggiatura di un cartoon ed un libro di filastrocche per adulti immaturi. Attualmente è autore di serie pilota in diverse serie televisive italiane per i canali Mediaset.


Alessio Guerra
Regista - direttore della fotografia - operatore
www.alessioguerra.it 
info@alessioguerra.it

Nato a Modena. Nel 1999 esegue la regia e la direzione della fotografia del cortometraggi "Nudi". Dal 2002 al 2003 ha frequentato L'Accademia d'arte cinematografica e televisiva a Bologna, diplomandosi al corso Professionale di Regia e Produzione cinematog. e televisiva con votazione 30 e lode e realizza un progetto sulla sicurezza stradale per i comuni di Piacenza, Modena e Regione Emilia-Romagna, inoltre è direttore della fotografia del cortometraggio "Mentre tu aspetti" di Katiuscia Fantini. Dal 2002 al 2004 opera nelle reti televisive regionali di TeleStudio/Studio Europa Modena e poi fino al 2009 a Teleradiocittà-Telemodena/VMT Modena, come regia, montaggio e operatore di ripresa. Nel 2005 realizza lo spot pubblicitario "Artigianato Artistico Modenese" e il cortometraggio "La bionda", vincitore del premio "corti emiliani 2005" al festival di Argenta. Nel 2006 per il progetto scuola sulla vecchiaia dei comuni di Piacenza e Bobbio, realizza la regia e la direzione della fotografia del cortometraggio "La vecchiaia può attendere"; inoltre realizza il cortometraggio "Gli occhi del mare". Nel 2007 porta a compimento il cortometraggio "Dietro la Porta". Nel 2008 è direttore della fotografia dell'opera "Le due finestre" di Chiara Rainer. Da maggio 2009 diventa libero professionista per video produzioni, con la finalità di realizzare spot pubblicitari, video istituzionali, documentari, cortometraggi e programmi TV.


Diana Magoni
editor

Nasce a San Giovanni in Persiceto ( Bo ). Da sempre appassionata di libri è la più piccola frequentatrice della biblioteca locale. Svolge studi regolari e si diploma come Tecnico Edile per il Territorio. Coltiva tanti interessi, svolge lavori di vario genere ma coltiva sempre la sua passione primordiale, la scrittura. Nel 2000 partecipa ad un torneo letterario "Io scrittore" a cura di "Il Libraio". La sua opera viene fermata al termine della prima fase ma è grazie al torneo che scopre il lavoro dei suoi sogni: il lettore. Da allora ha partecipato a vari concorsi letterari come membro di giuria per la valutazione delle opere proposte. Scrive recensioni per il sito "Libri su libri"e per la rivista "Inchiostro", collabora con Arkadin Pictures e la rivista Progetto Babele. Si è occupata della quarta di copertina dell'antologia realizzata a seguito del concorso " Duemila12 Trecento66 Profezie" realizzato dal "La voce in musica" Associazione culturale musicale Porto Torres.

Chi siamo